Classe 1985,
Sound Engineer
Formazione: NAM institute
CPM institute
Musicista

Nasco a Milano, nel 1985 in una fredda domenica di febbraio.

Passo i miei primi due anni di vita a Milano nel quartiere Niguarda, in seguito la mia famiglia si trasferisce a Bresso.

Qui frequento l’asilo, le elementari e le medie. Cresco nel quartiere Florida con Claudio ed Eros, inseparabili amici nerd, videogamers incalliti e compagni di mille scorribande (Gian Burrasca era un vero pivello in confronto a noi.)

Una volta abbiamo anche buttato delle biglie dal balc...ehm no questo non si puo' raccontare.

Alla fine degli anni 90 mi iscrivo al liceo scientifico Giulio Casiraghi di Cinisello Balsamo, dove mi diplomo nel 2004. In seguito Frequento l’università cattolica del sacro cuore di Milano, dove mi Laureo in Filosofia.

Dal 2012 vivo a Milano sul naviglio con Marina e i nostri ferocissimi cani maltesi Baloo e Stella.

E’ negli anni del liceo che sviluppo la mia identità musicale:

Durante il tragitto casa scuola (in bici o in autobus) nel mio walkman a cassetta urlano i Nirvana, gli Smashing Pumpkins, i Pearl Jam, i Blur, i RadioHead, i Green Day, i Guns, i Red Hot e tanto rock (sono troppi da citare). Poi come regalo per la promozione in seconda superiore arriva un lettore cd portatile, mio nuovo inseparabile compagno.

Nel tempo libero (e anche nel tempo che avrei dovuto dedicare ai libri) inizio a suonare la chitarra.

L’obiettivo era quello di riprodurre i riff dei miei miti, suonarli in sala prove con Asto, Flore e il buon Garrone, questo era il mio universo.

Tutto il resto, videogiochi esclusi, era superfluo, l’importante era avere in mano quella chitarra elettrica sgangherata comperata da Musical Studio per 180 mila lire e suonare.

Era come se il tempo in cui non suonavo fosse un’interruzione momentanea di qualcosa di sacro. L’andare a scuola rappresentava per il giovane me coi capelli lunghi (ebbene si, li ho avuti) una di queste interruzioni, un incidente di percorso.

La chitarra elettrica mi sembrava (e mi sembra tuttora così) un oggetto incredibile, col suo legno lucido, i pick up, le corde e le parti cromate.

Qualche tempo dopo, senza abbandonare la chitarra, mi appassiono molto anche alla batteria, così durante i primi anni di università, dotato di un po’ più di maturità (non troppa) rispetto all’adolescenza, mi iscrivo al cpm di Milano per frequentare il corso di Batteria di Maxx Furian.

Imparo i rudimenti.

Nel frattempo incrocio il mio percorso con alcuni personaggi ed alcune band che saranno fondamentali come esperienze musicali ed umane (LT81, Delorean, Lunatica Calma, Gli Swami, Gringoise, The Sugar Plum Fairy, No3Dame).

Uno di questi personaggi è il Dave, chitarrista virtuoso e grande fan delle serie tv in lingua originale, un altro è il Campera bassista di bassi vintage e suonatore di pianole costose.

Poi c'è il Ballarani con Windows Xp e tutti i suoi strumenti, talvolta vere reliquie, custodite nel suo fantastico "parco giochi" musicale.

Dal 2018, suono negli Scurbats con Dani e Ste..siamo in tre, facciamo baccano e tanto rock n roll.

Successivamente sviluppo un amore profondo per la musica anni 60/70.. Stones, Led Zeppelin, Deep Purple, Cream, Hendrix..e soprattutto loro, i Beatles, diventandone un vero cultore suonando per diversi anni in una tribute band a loro dedicata, The Sugar Plum Fairy.

Bene, dove nasce la mia passione per il mondo Recording? Dobbiamo fare un passo indietro, torniamo al liceo. I primi goffi tentativi di registrare qualcosa da solo a casa risalgono al periodo dell’esame di maturità.

Stavo preparando la tesina da esporre il giorno degli esami e avvertivo il desiderio di “musicare” il mio lavoro. Così, armato di una gloriosa Sound Blaster e di magix music maker, registro dei temi con la chitarra e li uso come colonna sonora della mia tesi powerpoint. Contento ed orgoglioso.

Forse era un modo per rendere divertente quello che stavo facendo, o un modo per studiare con la chitarra in mano, che ne so.

Da li in poi non ho mai smesso di registrare musica, prima come autodidatta e poi come professionista. Nel 2005 ho comprato il mio primo Mac con Logic Express 7 e un anno dopo sono passato a Protools.

Inizio a lavorare come fonico nei locali, tra i quali ricordo con grande affetto il Babau di Paderno Dugnano (Eros e Lele sono dei veri miti ragazzi...), e a registrare i primi demo per le band.

L’obiettivo era non smettere mai di essere curioso nei confronti di quel mondo (lo è ancora), e ficcarsi in qualsiasi situazione potesse arricchire le mie conoscenze.

Poi, il grande passo: Nel 2015 lascio il mio più che stabile lavoro da venditore e mi iscrivo ad un corso di Sound Engineer alla NAM di Milano dove mi diplomo l’anno successivo e dove, dal 2019, collaboro come Docente.

E' in NAM che conosco Max Lotti, con il quale instauro subito un rapporto di amicizia e stima reciproca.

Successivamente collaboro in veste di assistente al BRX studio di Marco Barusso, insieme al buon Dario (che tu possa riposare in pace).

Nel 2016 conosco Fizzo, che mi tira dentro al Sinergy Studio. Ricordo con grande affetto e un pizzico di nostalgia quel periodo.

Lo studio era già avviato ma necessitava un restyling, così abbiamo lavorato sodo per realizzare il nostro progetto tirandolo a lucido.

Nel 2018 mi trasferisco a Casamedusa, lo studio di Max e Campa, che diventa la base operativa delle mie produzioni.

Collaboro con On air multimedia da ottobre 2019, e con M2F da Ottobre 2020.

Ah dimenticavo, sono appassionato di pesca a mosca e quando riesco vado a pescare con Ricky.